[Peeters Publishers] [cart]
[image bar]

"Se il chicco di grano caduto in terra non muore..." (Gv 11-12)


Series:  
Authors:  Oniszczuk J.
cover


Year: 2018
ISBN: 978-90-429-3645-4
Pages: 241 p.
Price: 45 EURO


Add to cart
Summary:
Il titolo di questo studio, dedicato ai due capitoli centrali del quarto vangelo, riporta un frammento della citazione di Gv 12,24: «“Se il chicco di grano caduto in terra non muore ...” (Gv 11–12)». La citazione è ben conosciuta e il lettore, familiarizzato con i vangeli, certamente sa completarla: «Amen, amen vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra non muore, rimane da solo; se invece muore produce molto frutto» (Gv 12,24). Il testo giovanneo è seguito poi da un altro detto simile: «Chi ama la propria vita la perde e chi odia la propria vita in questo mondo la conserverà per la vita eterna» (Gv 12,25).
Le due massime [...] facilmente offrono un prezioso nutrimento alla meditazione non solo sul mistero della morte salvifica di Gesù, ma anche sul mistero di ogni vita e morte umana (p. 7).
I due cap. 11–12 [...] acquistano una notevole rilevanza nella composizione globale del vangelo. Infatti, sembra ragionevole ipotizzare che i due capitoli costituiscano la sezione centrale del vangelo di Giovanni (p. 15).

Umanamente sembra del tutto ragionevole pensare che il dolore provocato dalla morte di suo fratello [Lazzaro] abbia tanto gravato su Marta da farle fissare gli occhi sulla tomba. Avere fede in Dio non significa infatti non vedere e non sentire pesantemente le conseguenze della morte. [...] L’atteggiamento di Gesù, nel suo «alzare gli occhi in alto», diventa un modello per chi rimane tuttora immerso nella sofferenza. Mostra che è necessario cercare di «levare la pietra» del proprio dolore (p. 80).


Table of Contents

Find related books
 
Printable view
subbar